Sei in: Skip Navigation LinksHome > Uffici Comunali > Ufficio Anagrafe > Denunce di nascita
Denunce di nascita
Indietro

Modalità: La denuncia di nascita è fatta da uno dei genitori, da un procuratore (munito di procura speciale), ovvero dal medico, o dall'ostetrica o altra persona che ha assistito al parto.
Nel caso i genitori non siano coniugati tra loro, la denuncia di nascita può essere resa esclusivamente dal genitore che intende riconoscere il figlio. Se entrambi i genitori intendono riconoscere il figlio, la denuncia di nascita va dunque resa e sottoscritta da entrambi.


La denuncia di nascita può essere effettuata in alternativa:

  1. Entro dieci giorni presso l'Ufficio di Stato Civile del Comune nel quale è avvenuta la nascita;

  2. Entro dieci giorni direttamente presso il Comune di residenza dei genitori; nel caso in cui i genitori risiedano in Comuni diversi, di norma la denuncia viene resa presso il Comune di residenza della madre;

  3. Entro tre giorni presso il presidio ospedaliero ove è avvenuta la nascita.


Al momento della denuncia occorre presentare:
  • Attestazione di nascita rilasciata dalla direzione sanitaria dell'ospedale ove è nato il bambino;
  • Documento d'identità valido dei dichiaranti (i cittadini extracomunitari devono presentare il passaporto; i cittadini appartenenti alla U.E. devono presentare il passaporto o la carta d'identità rilasciata dal proprio Paese d'origine).

Quando la dichiarazione è resa presso il presidio ospedaliero, è a cura di quest’ultimo trasmettere l’atto al Comune ove ha sede l’Ospedale o, su  richiesta dei genitori,  direttamente al Comune di  loro residenza.