Comune di Boltiere
Comune di Boltiere Comune di Boltiere Comune di Boltiere
Ignora collegamenti di navigazioneHome > News-Primopiano

CORONAVIRUS - D.P.C.M. 24 Ottobre 2020

In allegato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 Ottobre 2020 recante nuove regole per il contenimento del contagio da SARS-CoV 2.

Le disposizioni del DPCM hanno validità dal 26 ottobre 2020 fino al 24 Novembre 2020.

 

Obbligo di indossare la mascherina (con esclusione per svolgimento attività sportiva, sotto i sei anni e per particolari patologie). 

E’ fortemente raccomandato di non spostarsi (con mezzi pubblici o privati) salvo che per esigenze lavorative, di studio, di salute, per situazioni di necessità o urgenza o usufruire di servizi non sospesi. 

Obbligo esposizione cartello con capienza massima all’ingresso di tutti gli esercizi commerciali.

Sospese le attività di parchi tematici e di divertimento.

Consentita attività sportiva all’aperto sempre in forma individuale con distanza di almeno due metri.

Sospesi eventi e competizioni sportive.

Sospese le attività di palestre, piscine, centri benessere, centri termali, centri natatori (fatta eccezione per quelli con presidio sanitario obbligatorio).

Lo svolgimento di manifestazioni pubbliche è consentito soltanto in forma statica. Nell’ambito delle pubbliche amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza. Per le riunioni private vi è la raccomandazione.

Sospese attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò.

Sospesi gli spettacoli aperti al pubblico (teatri, sale cinema, concerti ecc) anche all’aperto. Restano chiuse sale da ballo e discoteche, vietate feste nei luoghi chiusi e all’aperto.

In casa è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per situazioni di necessità e urgenza. 

Vietate sagre e fiere. Sospesi congressi ed altri eventi ad eccezione dello svolgimento a distanza. 

Consentito accesso ai luoghi di culto (e svolgimento funzioni religiose) garantendo il rispetto delle prescrizioni sanitarie.

Per quanto riguarda l’istruzione, vi è la possibilità di scelte sulla didattica a distanza per le Regioni (in tal caso seguono aggiornamenti) relativamente alle scuole secondarie di secondo grado. Sospesi viaggi di istruzione e gite. Le università predispongono adeguati piani. 

Accesso di parenti e visitatori in ospedali ed RSA è vietato. 

Il commercio al dettaglio è consentito mantenendo le distanze e con ingressi dilazionati. 

Le attività di ristorazione (bar, ristoranti ecc) sono consentite dalle ore 05 alle 18. Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di 4 persone (salvo che siano tutti conviventi). Dopo le 18 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico. 

Dopo le 18 vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico mentre è consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitaria. E' consentita fino alle ore 24,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. 

Restano garantiti i servizi bancari e assicurativi, settore agricolo e zootecnico. 

Per le attività professionali si raccomanda che siano attuate in modalità di lavoro agile, incentivando ferie e congedi retribuiti nonché il ricorso allo Smart working. 

Chiusi gli impianti sciistici. 

Le strutture ricettive possono esercitare a condizione che vengano garantite le norme sanitarie. 

Per le attività industriali deve essere rispettato il protocollo di lavoro del 24 aprile.